La storia dell’Antica Legatoria libri Cesarò

1908

La nostra ditta è alla 4 generazione ed è nata nel lontano 1908 quando il nostro capostipite Giovanni Costantin tra i primi diplomati alla Scuola d’Arte e Mestieri Pietro Selvatico di Padova, dopo aver lavorato alla Tipografia del Seminario di Padova, dove esercitava il lavoro di legatore di libri in qualità di capo settore, iniziò l’attività artigiana in conto proprio, investendo tutti i loro sudati risparmi nell’acquisto di strumenti e macchine stampatrici per portare a buon fine il restauro e la rilegatura dei manoscritti e degli stampati, ai quali il ‘900 apriva la stagione primaverile della diffusione dei testi. Il piccolo laboratorio veniva alla luce in Padova in via Casin Rosso n. 8 nei pressi di via Savonarola e via Dante.

1914

Nel 1914 l’attività prese il nome di “Legatoria Commerciale di Giovanni Costantin.” Oltre a dedicarsi all’arte della rilegatura di libri Giovanni, comico brillante, fu attore dal 1893 nell’Unione Drammatica del Teatro Sezione Giovani del Carmine e dal 1895 nella Compagnia Filodrammatica Iride Cossa-Gallina

1938

Dall’unione d’amore di Giovanni con Maria Calzavara nacque Edwige Costantin, che dal padre ereditò tutte quelle stimolazioni culturali-artistiche che l’hanno portata ad essere una promettente cantante lirica. Edwige collaborò nel contempo nell’attività del padre in via San Pietro e via Dei Tadi. Dal 1938 circa, in via Leonio Contro (oggi via Santa Chiara), collaborò col marito Cesare Cesarò (ex litografo vicentino con esperienze lavorative a Bologna), nel frattempo subentrato al suocero Giovanni Costantin.

Cesare Cesarò proseguì l’attività fino al 1962 nella sua bottega ha imparato a muovere i primi passi il giovane Giorgio Zanardi, che in seguito fondò l’Editoria Zanardi.

1940

Amaramente abbandonata l’attività di meccanico motociclista per la Ducati di Bologna, Giuliano, figlio di Cesare ed Edwige, subentrò al padre continuando il lavoro iniziato dal nonno Giovanni, senza tuttavia abbandonare la passione, ereditata dal nonno e dalla madre, per il teatro ed anzi, esercitando il ruolo di attore, inizialmente con il Teatro Ruzzante diretto da Gianfranco De Bosio (1952) e successivamente (1964) col TPR (Teatro Popolare di Ricerca di Padova) condotto da Lorenzo Rizzato.

1968

Nel 1968 la Legatoria Cesarò si trasferisce in via Rialto 14, fino al 1982, svolgendo attività prevalentemente rivolta a enti pubblici tra questi la Conservatoria di Padova, di Este, l’ACI di Padova, Biblioteche di Padova, Venezia, e privati, notai, studi legali ecc.

1969

Nel 1969 Giuliano si unisce in matrimonio con Carmen Zorzan (artista-ceramista), da questa unione nasce Katia.

1973

Dal 1973 l’innata passione per la meccanica lo porta alla realizzazione di geniali macchinari che facilitano e accelerano l’esecuzione manuale della legatoria

1980

Nel 1981 Giuliano Cesarò in qualità di Maestro artigiano viene assunto presso l’Istituto Camerini Rossi per la riabilitazione di giovani portatori di handicap, trasferendo nello stesso le esperienze teorico-pratiche del mestiere di rilegatore e avviando, attorno al 1985-86, la costituzione della Cooperativa Camerini Rossi per l’inserimento dei giovani disabili nel mondo del lavoro. Le stesse esperienze sono state poi messe in atto anche presso l’Istituto Berna di Mestre (Istituto per la Facoltà di Psicologia).

Dal 1982 a tutt’oggi l’attività continua in Padova via Belzoni 121, con specializzazione in rilegature di tesi di laurea, pur senza abbandonare la tradizionale rilegatura e legatura di libri, anzi integrando il lavoro manuale con la stampa digitale e la lavorazione grafica tramite computer.

1999

L’8 dicembre 1999 Giuliano Cesarò riceve dall’Associazione Antichi Mestieri il “Premio Città di Padova” nel settore della Legatoria.

2000

Il 17 dicembre 2000 Giuliano Cesarò riceve Medaglia d’Oro al Concorso per la Premiazione della Fedeltà al Lavoro e del Progresso Economico, conferito dalla Camera di Commercio di Padova.

Dal 1998 collabora con il padre la figlia Katia, fio a diventare titolare dal 2011 diplomata all’Istituto P. Selvatico di Padova, con varie esperienze e collaborazioni nel campo artistico, tra queste 7 anni come insegnante di legatoria e cartonaggio presso i laboratori della terza età, sotto l’egida dell’Assessorato agli Interventi Sociali del Comune di Padova nonché, in alcune scuole private.

Katia, sviluppa l’informatica nell’attività ma, allo stesso tempo, continua con la rilegatura, creando nuove idee e mantenendo le tecniche antiche proseguendo con i restauri di libri moderni e vecchi/antichi, ideando creazioni con la carta per matrimoni ed eventi in generale con idee sempre nuove e personalizzate per ogni esigenza e clientela. Effettua lavori creativi artistici, pezzi unici.

Percorso formativo di Katia Cesarò

1978, a 7 anni comincia gli studi di danza classica presso l’Accademia Comini di Padova in via Carlo Dottori, con Olivia Lapini e Patrizia Comini. Dal 1982 studia con Mihaela Craciunescu, prima ballerina dell’Opera di Bucarest specializzata al Kirov di San Pietroburgo; negli anni di studio accanto a lei impara il rigore della tecnica accademica del metodo russo, in particolare quella di Agrippina Vaganova.

1989, 13 giugno, Diploma di Maestro d’Arte presso l’Istituto Pietro Selvatico di Padova

1991, 22 luglio, Diploma di Maturità d’Arte Applicata presso l’Istituto Statale “Pietro Selvatico” di Padova.

Dal 18.03.1997 al 24.07.1997 viene selezionata per partecipare al corso come Specialista in Amministrazione e Office Automation per la Piccola e Media Impresa corso di 700 ore di cui 420 in aula e 280 di pratica in azienda, il corso è stato finanziato dal Fondo Sociale Europeo e dal Fondo di Rotazione del Ministero del lavoro.

Da sempre ha collaborato con il padre presso il laboratorio artigiano di rilegatoria in Padova denominata “Antica Legatoria Libri Cesarò” fondata nel 1908 dal bisnonno Costantin Giovanni Ed ora vi lavora a tempo pieno dal 1998 e ne è titolare dal 2011.

Dall’età di 7 anni fino al 2003 ha frequentato corsi e stage di danza :

7-8-9 dicembre 1990 Stage di danza moderna con Jean Marc Boitier presso il centro di formazione e danza di Schio (VI)

1992 Stage danza contemporanea con Luciano Padovani

3.12.1995 Stage Funky Jazz con Fabrizio Mainini presso Padova Danza

Ha partecipato a vari corsi e concorsi di danza.

Dal 1989 al 1990 studia danza classica presso la scuola Essere Danza appartenente all’ENDAS, con Anna Norsa diplomata all’ Accademia di Roma.

1992 al 1997 insegnante ai “Laboratori creativi per la terza età” presso l’Assessorato agli Interventi Sociali del Comune  di Padova.

1991-1993 studia e partecipa a spettacoli presso la scuola Arte Danza di Paola Bicego zona Duomo Padova.

Dal 1994 al 1999 studia danza classica e moderna a Padova danza con Gabriella Furlan Malvezzi.

Il 13.05.1995 vince “Menzione di merito per personalità ed energia” con il gruppo Padova Danza al 1° concorso nazionale di danza “Città di Padova” associazione la Sfera c/o teatro Pio X. Giuria: Elsa Airoldi (critica di danza) Maturo Bigonzetti (coreografo) Oriella Dorella (danzatrice classica).

1999-2004 studia danza contemporanea presso il Ballet Studio di Padova con Donatella Chibaro, partecipando a spettacoli e concorsi.

10 giugno 2008 Attestato di partecipazione al progetto “I miei primi anni” corso aziendale promosso dalla Camera di Commercio di Padova.

25 Novembre 2017 Attestato di “Legatoria Notarile” Corso riservato a Legatori e Restauratori di Libri antichi, presso Associazione Giovanni Olivotto /Scuola di Scienza ed Arte della Legatura e del Restauro- Vicenza.

Esperienza lavorativa artistica di Katia

Nel 1987 progetta e realizza costumi con tecnica “tie and dye” per un balletto della Scuola di danza “Essere Danza” diretta da Anna Norsa.

Dal 1993 al 1997 diventa presidente del Circolo Culturale “Essere danza”

Dal 1988 al 1996 dirige e insegna danza classica e moderna presso la scuola Essere danza dal propedeutico al corso intermedio/ avanzato

Dal 1990-1997 ha insegnato legatoria e cartonaggio presso i laboratori della terza età organizzati dall’Assessorato agli Interventi Sociali di Padova

1990/1993-94 insegna corsi di danza al Ballet presso Atletic di Padova Ponte di Brenta

Dal 1990 partecipa ad una TV locale “TELEEUROPA” come valletta per un programma sportivo (Telemarciando)

28.07.1990 coopresenta “Voci e volti per Teleeuropa” su Teleuropa

1993 con l’attrice Giuliana Barbiero ha fondato le “Magicabula” Compagnia di teatro e danza, dando rappresentazioni per bambini presso: teatri e scuole della città e dintorni.

1.12.1993 partecipa con la compagnia Magicabula alla “Serata di Gala per la Romania” interpretando “La bambola rosa”, parodia curata dal regista Luciano Castellani.

Dal 1993 al 1998 ha insegnato danza classica e moderna presso l’Atletic e “Essere Danza” di Padova e in quest’ultima oltre a insegnare, dirige e organizza saggi di danza realizzando coreografie e scenografia in carta, cartone, legno, reti e stoffe.

Nel 2000 è invitata alla rappresentazione di un passo a due “Frozen” con Marino De Zanetti (interpreti e coreografi)

1998-99 Coopresentatrice presso “Telecittà” tutti i mercoledì sera trasmissione di 1 h in diretta, replica i giovedì.

2009 (6 febbraio) Dopo selezione ai provini a Cittadella, partecipa come comparsa al  film “Psiche” regia di Rocco Cosentino cortometraggio sul tema della pazzia.

13 gennaio 2008 riceve il premio “Città di Padova” settore Legatoria.

Premiazione 13/01/2008 con ex sindaco on. Flavio Zanonato e il Presidente degli Antichi Mestieri Luciano Favaron

29 dicembre 2008 riceve l’attestato di iscrizione all’ “Albo dei locali storici e delle attività storiche” della città di Padova.

10 dicembre 2010 riceve l’attestato come membro del Circuito imprenditrici d Padova

5 giugno 2012 riceve il riconoscimento di “Locale storico” della Regione Veneto.

30 settembre 2012 vincitrice del II premio in “Botteghe storiche in piazza”.

28-29 settembre 2013 vincitrice del II premio in “Botteghe storiche in piazza”.

13-23 Aprile 2016 ha partecipato alla 1° mostra nazionale italiana: “LEGATORIE D’ARTE: ANTICHI E MODERNI ARTIGIANI” presso la Biblioteca Palatina – Palazzo della Pilotta Parma con 2 volumi confrontandosi con 33 rilegatori italiani che eseguono rilegature artistiche.

19-23 Aprile 2017 ha partecipato all’esposizione presso Fiera dell’Editoria di Milano esponendo 1 volume con rilegatura artistica

11 dicembre 2017 – 8 gennaio 2018 partecipazione all’ “Esposizione Legato ad Arte – Legature artistiche e moderne in biblioteca”, presso la Biblioteca Civica di Verona con 3 volumi

Tutt’oggi lavora presso l’Antica Legatoria Libri Cesarò